Browsing Tag

Segnalazione

Novità in libreria

Segnalazione: Musica dalla spiaggia del paradiso di John Ajvige Lindqvist

23 Giugno 2015
Uscita 2 Luglio 2015
pagine 432
euro 18,50

(perdonate la risoluzione dell’immagine ma non sono riuscita a reperirne una più chiara)


Buon pomeriggio amici lettori!

Per me una giornata fantastica!
Finalmente uno dei miei autori preferiti ha deciso di pubblicare una nuova creatura!
Di lui ho letto le opere principali: 
1. Lasciami entrare                           Recensione- clicca qui
2. L’estate dei morti viventi              Recensione – Clicca Qui
3. Il porto degli spiriti                        Recensione- Clicca Qui
Ognuno di loro mi ha sorpreso e colpita in modo differente.
Di lui mi piace molto la capacità di saper descrivere situazioni surreali ma con il gusto del possibile, tetre e paurose non trascurando però i sentimenti umani e il loro evolversi.
Vediamo un po’ la trama di questa nuova uscita!
Trama:

Una mattina d’estate, un gruppo di ospiti di un campeggio non lontano da Stoccolma si risveglia in mezzo al nulla. Ogni cosa è stata cancellata, gli alberi, il lago, gli scogli e il chiosco, è tutto scomparso. Intorno ai villeggianti increduli – dieci persone, un cane e un gatto – c’è solo una landa desolata, ricoperta da un prato perfettamente rasato e sovrastata da un cielo blu e senza sole, così uniforme da apparire artificiale. Ogni contatto con la realtà è interrotto. Non rimane che il segnale di una misteriosa stazione radiofonica, che trasmette senza sosta le canzoni di Peter Himmelstrand, uno dei più noti cantautori svedesi di musica leggera. Musica pop a ripetizione, Abba in testa. Com’è possibile che queste persone siano finite lì con le loro roulotte? Sono state spostate oppure è la realtà a essere svanita? In questo luogo surreale, capace di scatenare le reazioni più violente e irrazionali, ogni adulto si troverà a fare i conti con gli spettri del passato. Sovvertendo gli schemi classici della “camera chiusa” della letteratura del terrore, Lindqvist non intrappola i suoi personaggi in uno spazio angusto e senza via d’uscita, ma li cala in un luogo sconfinato e senza ostacoli, da cui tuttavia è impossibile fuggire. Perché non esiste un altrove se non l’abisso altrettanto minaccioso della coscienza. Agorafobico e metafisico, Musica dalla spiaggia del paradiso si spinge nei recessi più oscuri della psiche umana, dove conflitti irrisolti e traumi insuperati prendono corpo e reclamano spietati il proprio pegno di sangue.



Come possibile immaginare, anche in questo libro la componente psicologia e interiore delle persone sarà fortemente protagonista, calato in un contesto da far venire i brividi!
Io sicuramente non mi sottrarrò della possibilità di leggerlo, voi?
Buone lettureeeeeeeeee
Segnalazioni

A Lupita piaceva stirare di Laura Esquivel – Segnalazione

12 Giugno 2015

Ciaoooooo Lettori!

Altra segnalazione della giornata!

L’autrice di cui sto per parlarvi è nota per questo suo romanzo:

che successivamente grazie a suo marito è diventato un film: “Come l’acqua per il cioccolato“.

L’autrice adesso torna con un altro libro, vi lascio i dati tecnici di seguito!

Garzanti
16,90 euro
191 pagine
rilegato


Trama:

Fuori, Città del Messico splende delle luci della notte e il rumore della città si leva alto. Lupita non vuole sentire. Ha chiuso tutte le finestre, ha abbassato tutte tende. Vuole stare sola e cercare di non pensare. E l’unico modo in cui riesce a farlo è stirare. Il gorgogliare dell’acqua che si scalda, il vapore denso che offusca la vista, il profumo dei panni puliti che si intensifica nell’aria hanno il potere di calmarla. Perché le ricordano sua madre e della felicità di quando era bambina. Ma quei tempi sono ormai lontani, Lupita è diventata una poliziotta e oggi ha fallito nel compito che le era stato affidato, proteggere un deputato durante un trasferimento. Le sue mani tremano ancora e questo la riporta a una notte di tanti anni prima, quando la sua vita si è interrotta. Perché Lupita è una donna spezzata e il suo cuore è chiuso in un nodo di dolore che nasconde un segreto del suo passato che non può dimenticare. Ma adesso la sua vita è in pericolo, perché durante la missione Lupita ha visto qualcosa che non doveva vedere. Per salvarsi deve indagare e trovare i reali colpevoli, anche se questo rischia di riaprire le ferite del suo cuore. Ma solo così, forse, potrà riaprirsi alla vita e all’amore…


Sembra interessante l’idea di una donna che racchiude in sé una doppia personalità: sensibile da una parte e guerriera dall’altra.
Provare per credere!
Buone lettureeeeeeee
Segnalazioni

Segnalazione romanzi!

9 Giugno 2015

Buon pomeriggio lettori!

Qui da me, al sud, c’è un cielo grigio e piovoso però si sta bene, l’aria è comunque calda e piacevole.

Per cui mi sono rintanata in casa e ho deciso di dedicare un post ad autori esordienti che leggerò nelle prossime settimana e dei quali vi parlerò!

Cosa c’è di più bello della condivisione? Il mio blog, la pagina e tutti i social legati a bookspassion, esistono per il piacere di scambiarsi notizie, suggerimenti a carattere soprattutto libresco.

A tal proposito ringrazio Carla Demetri per avermi contattata in pagina e sottoposto alla mia attenzione il romanzo di cui vi parlo fra poco. Incuriosita, ho contattato l’autrice ed eccomi qui con informazioni precise!

Pagine 176
costo 15,00 euro
Talos Edizioni
in libreria a Luglio 2015


Sinossi:


Il cielo è grigio in quel pomeriggio d’inverno, proprio come l’animo di quell’uomo disincantato. Non vede l’ora di tornare a casa ad aspettare che il tempo passi scivolandogli addosso, un tempo atroce che per lui si è fermato molto tempo prima quando, in un giorno di sole, la sua vita è cambiata in un secondo trasformandolo nell’incarnazione della rassegnazione ad un destino avverso. In quel pomeriggio inciamperà in un diario, in una “custodia dei pensieri” di una donna misteriosa che ha trascritto lì ogni emozione, ogni fragilità, ogni verità scomoda, ogni segreto doloroso senza mezzi termini. Quel diario scaccerà via il tepore ovattato della sua vita, la rimetterà in moto dando sempre più spazio alle parole che ancor prima di farsi leggere gli permettono di vedere, di sentire e di provare gli stessi sentimenti di quella donna. Le sue emozioni, sbiadite dal tempo, prenderanno vita, esploderanno quando scoprirà che le tragedie possono avere le forme più diverse e che la felicità non si può inseguire. Il vivido viaggio nella vita di quella donna lo lascerà disarmato e il racconto si rivelerà quello di un uomo scaraventato in una vita che non gli appartiene, in storie d’amore che non ha vissuto, in dolori che non ha provato, in passioni tragiche, in segreti sconosciuti ma brutalmente violati che lo indurranno ad affezionarsi a quello spirito fragile che, vanamente, aveva cercato di cambiare il suo destino.


L’autrice:


Marzia Bruno nasce a Soverato nel 1991 da madre pugliese e padre tunisino. Attualmente, frequenta il corso di laurea in Sociologia presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro. “La custodia dei miei pensieri” è il suo primo romanzo.





Parte del ricavato verrà devoluto all’associazione di promozione sociale “Astarte” che si impegna strenuamente anche nel contrastare fenomeni di violenza ai danni delle donne.



Copertina di Michele Scarpone
ebook
costo 1,99
pagine 45


Trama:


In un futuro non troppo lontano, è avvenuto un cambiamento epocale nella civiltà umana: il lavoro umano si è estinto… o quasi. Pochi irriducibili si ostinano a non lasciare la terra degli avi, per confluire nello spietato conformismo della nuova società comunitaria, frutto di una rivoluzione globale. Quando l’ispettore Maran viene inviato nelle colline padovane per investigare sulla morte sospetta dell’ultimo lavoratore della zona, non può sapere che sarà per lui l’inizio di un viaggio, costellato di incontri e pericoli, che lo condurrà a scoprire una verità sconvolgente. Una verità da tramandare alle prossime generazioni, quale estremo tentativo di salvare la libertà e la democrazia.

L’autore:

Luca Salmaso nasce a Torino e vive a Saonara (Padova). Lavora come tecnico e nel cassetto tiene,
per ogni evenienza, una laurea in scienze politiche. Gli piace camminare in montagna e guardare i crateri lunari con un piccolo telescopio.
E’ sempre stato affascinato dal concetto di frontiera, confine, in senso scientifico e filosofico e ci ha voluto fare un blog (“frontiere” – www.lucasalmaso.blogspot.com) anche se, purtroppo, riesce a dedicarci poco tempo. Tra i suoi riferimenti letterari spiccano Chandler, Simak, Bradbury e ricorda
con nostalgia le letture giovanili di Hesse e Pavese.


Claudio Guarini
euro 11,90
pagine 126
YouCanPrint
2015


Trama:

Ti alzi al mattino per andare incontro alla solita quotidianità ma il tempo volutamente mette le lancette fuori posto e il corso della giornata cambia irrimediabilmente, segnandoti per sempre. Incontri uno sconosciuto incappucciato, armato e dalla sguardo ipnotico che tiene improvvisamente sotto scasso la tua vita. Sembra giocare con la tua mente fino al punto di portarti quasi ad impazzire, fino al punto di farti affrontare un inferno del tutto ignorato sino a quell’istante. Nessuna alternativa. Fuggire o andare incontro alla verità anche a costo della morte? “Assumiti la responsabilità del tuo destino perché è la cosa più eccitante che ti possa capitare compreso questo momento in cui probabilmente stati morendo”. “Tu vedi fuori l’inferno o il paradiso a seconda di quanto inferno o paradiso hai dentro”. “Abituati all’idea di seguire solo te stesso, ma prima cerca di ricordarti chi sei. Da due ritorna ad essere uno, dopodiché seguiti”.



Tre romanzi completamente diversi l’uno dall’altro. Le mie prossime recensioni sapranno essere più incisive e saprò darvi nello specifico la mia personale opinione!
Buone lettureeeeeeee
Segnalazioni

Arma Infero – Fabio Carta – Segnalazione!

3 Giugno 2015

Buona sera lettori!

Domani parleremo finalmente di libri grazie alla recensione del romanzo che ho terminato ieri in spiaggia!

Ebbene sì, ho inaugurato la stagione!

Intanto però voglio porre la vostra attenzione su questa storia!

Sinossi:

Su Muareb, un remoto pianeta anticamente colonizzato dall’uomo, langue una civiltà che piange sulle ceneri e le macerie di un devastante conflitto. Tra questi v’è Karan, vecchio e malato, che narra in prima persona della sua gioventù, della sua amicizia con colui che fu condottiero, martire e spietato boia in quella guerra apocalittica. Costui è Lakon. Emerso misteriosamente da un passato mitico e distorto, piomba dal cielo, alieno ed estraneo, sulle terre della Falange, il brutale popolo che lo accoglie e che lo forgia prima come schiavo, poi servo e tecnico di guerra, ossia “mastro di forgia”, e infine guerriero, cavaliere di zodion, gli arcani veicoli viventi delle milizie coloniali. Ed è subito guerra, giacché l’ascesa di Lakon è il prodromo proprio di quel grande conflitto i cui eventi lui è destinato a cavalcare, verso l’inevitabile distruzione che su tutto incombe.




Da qui si evince che si tratta certamente di un libro di fantascienza, pregno di azione, intrighi, avventura.
Lo stile sembra curato, ricercato, desideroso di far immergere il lettore in un determinato contesto: antico, misterioso, pericoloso e ricco di pathos.
Sicuramente ne saranno maggiormente attratti i maschietti che nel dna hanno proprio una particolare predilezione per certi argomenti, ma lo leggerò e saprò dirvi se anche noi femminucce potremmo appassionarci ad una storia simile.
Se questo genere viene accostato al “Trono di Spade” nota serie televisiva tratta dai romanzi di George RR Martin, che io adoro, allora non potrà che attirare la mia attenzione. Vedremo!
Dati tecnici del romanzo:
Titolo: Arma Infero
Autore: Fabio carta
Editore: Inspire Digital Publishing
Pagine:693
Prezzo ebook: euro 1,99



Info sull’autore

Fabio Carta nasce a Roma nel 1975 dove si laurea in Scienze Politiche con indirizzo storico, sviluppando uno spiccato interesse per le convulse vicende che dall’evo moderno alla contemporaneità hanno visto le evoluzioni, gli incontri e gli scontri tra i popoli e le culture.

A questi interessi particolari unisce l’inevitabile passione per la cultura fantastica e avventurosa, prettamente cinematografica e televisiva, comune a quasi tutti i quarantenni della sua generazione che questa cultura l’hanno vista nascere, un fenomeno che solo i successi di Guerre Stellari e Star Trek possono esemplarmente rappresentare.

Nasce in lui l’idea di poter dar vita ad una sorta di “peplum” narrativo postmoderno, un sincretismo distopico tra fantasy e fantascienza che sia qualcosa di più d’una semplice trasposizioni di poteri magici in tecnologie arcane. Vi sono dame e cavalieri, intrighi di corte e amori a profusione e tradimenti degni di Lancillotto come del Trono di Spade; ma soprattutto storie di guerra, di coraggio e amicizia.Animato da questo intento, inizia a scrivere, creando il mondo di Arma Infero; e in questo mondo ambienta il suo primo romanzo. Impiegato, marito e padre di due figli, che da sempre tollerano pazientemente i suoi momenti di evasione nel remoto spazio siderale, nei ritagli di tempo prosegue indefesso a gettare pianeti, mostri ed eroi dalla tastiera sullo schermo del suo pc, fantasticando sul giorno in cui potrà eleggere la sua passione a professione.


Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com