Recensioni

Recensione “Dreamless” di Josephine Angelini

27 giugno 2012


Giunti y
16,50 euro
446 pagine
(ps: la copertina è quasi ologrammata, bellissima!!!!)
Ciao a tutti accaldati amici!!!

Finalmente sono pronta per una nuova recensione!
Oggi parliamo del secondo volume della saga di Josephine
Angelini: The awakening Series.
Ricordo che il primo volume era “Starcrossed” la cui
recensione trovate qui:
e il secondo è “Dreamless”.
Trama:

Helen è la prescelta, colei che può scendere negli inferi.
Lei sola può trovare le Furie e fare in modo che esse non mettano più in
contrasto le Case. Ma Helen non sa come deve comportarsi, ogni viaggio agli
inferi è un momento di sofferenza e dure prove, deve nascondere il suo essere a
suo padre e non ha più l’appoggio di Lucas da quando ha scoperto che è suo
cugino. I due devono stare lontani per non scatenare l’attrazione presente ma
impossibile tra i due. Helen incontrerà Orion un dio bellissimo e potente. Tra
i due succederà qualcosa?Perchè Helen ha bisogno di lui?Riuscirà a portare a
termine la missione?
Bene…
Anzituttto ricordiamo che lo stile di questa autrice è
curato, scorrevole e accattivamente. Mette frenesia e tiene incollati:
impossibile lasciare il libro prima della sua conclusione.
Stavolta però alcuni punti sono stati un po’ lenti. Anche se
c’è la presenza di Orion a rendere piacevole la triade Helen-Lucas-Orion,
inizialmente la nostra eroina pare girare sempre intorno alla sua disperazione
per l’impossibilità di stare insieme a Lucas e forse certi passaggi andavano un
po’ ridotti.
Tuttavia ci sono molti personaggi nuovi, anche i “signori
Dei” che hanno un ruolo importante in tutta la storia. Morfeo,ad esempio, è
descritto in maniera davvero attraente e ipnotica. Mi piace molto l’incontro
tra lui ed Helen perché la sensazione che scaturisce è fluttuante, annebbiante,
come se fossimo cullati da una musica dolce che ci fa perdere il senso delle
cose. Il sonno fondamentalmente è così, no?
 Mi ha fatto un po’
pensare a quella scena del film su Ulisse in cui lui è totalmente ammaliato
dalla maga Circe.
La storia è intricata, parecchi sono i passaggi da tenere a
mente e l’autrice è stata molto arguta. Infatti ci porta ad un punto della
storia in cui tutto sembra scontato per poi ribaltare completamente il senso delle cose e lasciarci a bocca
asciutta. Nulla è come sembra, nulla è determinato e così matematico. Helen è
inesperta e i suoi errori costeranno cari.
Ancora enigmatica la posizione di sua madre Dafne, un
personaggio ancora oscuro e poco chiaro.
Tenerissimi i fugaci momenti tra Lucas e Helen, la
consapevolezza di dover stare lontani e l’inaccettabilità da parte dei loro
cuori. Trovo tutto ciò davvero crudele.
Per finire, la sfumatura Dark.. Helen visita spesso gli inferi e lì il tutto si tinge di grigiore, paura e tristezza. Descritti bene, senza essere troppo artefatti. Giusta dose di inquietudine e macabra curiosità.
Inutile dire che aspetterò con ansia il terzo volume. Probabilmente
previsto per l’anno prossimo.
Come vi avevo già accennato, il tema della mitologia a me è
davvero molto caro e sono felice che si sia scritta in tempi moderni una
trilogia basata proprio su di essa.
Consigliatissimo.
A presto!!!
Buone lettureeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com