Recensioni

“La fantastica storia dell’ottantunenne investito dal camioncino del latte” di J.B. Morrison- Recensione

31 Ottobre 2014
Corbaccio
pagine 266
euro 14,90
ebook euro 9,99

Ciao a tutti miei cari lettori!

Ecco ad inaugurare il ponte di Ognissanti, con una bella recensione!
Un romanzo che non ha genere ma racconta la vita di questo simpatico ottantunenne alla prese con le sue fratture a seguito di uno spiacevole incidente.
Trama:
Frank vive in una cittadina inglese con il suo gatto Bibi, è vedovo e trascorre le sue giornate guardando dvd, sperperando i suoi pochi risparmi e ciondolando per casa. Unica distrazione: le visite ad un amico che vive in una casa di riposo. Un giorno viene investito da un camioncino del latte ed è costretto a farsi aiutare da una assistente, Kelly Natale, poiché ha un braccio ingessato. Da questo momento la sua vita prenderà una piega diversa…

Spesso la vita di una persona anziana è monotona e spenta. Dopo anni trascorsi nei ritmi sfrenati della quotidianità, ci si ritrova a non saper impegnare il proprio tempo o non avere più energie per farlo. Certo non è una regola, probabilmente c’è chi si dedica alle passioni mai coltivate per mancanza di tempo, ma Frank a seguito di questo incidente appare un automa.
L’arrivo di Kelly è uno stimolo, una “botta di vita”, come si suol dire a tal punto da far scattare una molla nel cervello e forse nel cuore di Frank.
Cerca di apparire sempre curato nel suo aspetto, riordina la casa anche se è compito di Kelly e cerca di mostrare di se’ la parte migliore che ha, le sue passioni e la sua capacità di essere al passo con i tempi.
Quando le ore di assistenza volgeranno al termine, Frank cercherà in tutti i modi di prolungare questo servizio e nella narrazione percepirete una velata disperazione in questo.
Frank è lo specchio di quello spaccato umano che rischia di diventare una fase insopportabile e impossibile da vivere serenamente.
Nella fase anziana di un uomo, spesso il corpo è stanco e ammaccato e non segue pensieri e desideri che invece sono giovani e corrono veloci. Oltre ad una naturale accettazione, dovrebbe esserci la voglia di tenersi impegnati per non ricadere nella solitudine e nella disperazione.
La narrazione spesso è in chiave ironica perché Frank a tratti è simpatico e anticonformista.
Scorrevole e piacevole. 
Questo romanzo si legge facilmente e velocemente lasciandoci la possibilità di riflettere su una fase della nostra vita alla quale spesso non pensiamo perché considerata lontana da noi.
Buone lettureeeeeeee

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Sophie 31 Ottobre 2014 at 15:32

    Sembra carino! Mi interessa molto! ^____^

  • Reply Giuliana Popolizio 2 Novembre 2014 at 12:10

    Allora dagli una possibilità 🙂

  • Leave a Reply

    Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com