Recensioni

Baby it’s cold outside – Cinque Storie D’amore – Recensione

7 Gennaio 2016

Buonasera lettori,

rieccomi con una nuova recensione che attende da quasi un mesetto.

Per chi ha potuto visionare il mio video di “Auguri Natalizi”,(che vi riporto alla fine del post) questo titolo non sarà sconosciuto e sa bene che questo romanzo ha deliziato il mio periodo di festività.

Autrici varie
Corbaccio editore
475 pagine
18,60 euro
Brssura

Trama:
In “Voglio solo te”, una donna in carriera e un playboy milionario restano bloccati durante una tempesta di neve e sono costretti a una convivenza forzata: un gustoso spin off della serie “Cuori solitari” di Jennifer Probst. I protagonisti della serie “Tangled” di Emma Chase, Drew e Kate, rivisitano in chiave sexy “Canto di Natale”. In “Saving Grace”, l’imbranatissima Grace Douglas è sicura che non imparerà mai a sciare, finché non cade letteralmente nelle braccia di un affascinante maestro di sci, intenzionato ad andare ben oltre le lezioni convenzionali. In “Fra le sue braccia” l’insegnante californiana Natalie Duncan viene trasferita proprio sotto Natale nel Montana, un posto decisamente gelido se non fosse per il suo nuovo vicino di casa, l’avvenente e sexy Hawk Winchester. Sexy almeno quanto Beck Rivera che in “Più caldo del fuoco” di mestiere spegne i fuochi, ma sa anche come alimentarli nel cuore delle ragazze, fra cui una splendida artista dei tatuaggi. Cinque scrittrici per cinque storie romantiche, divertenti e… molto sexy: Jennifer Probst, Emma Chase, Kristen Proby, Melody Anne e Kate Meader.

Una raccolta di cinque racconti che hanno come comune denominatore la passione in tutte le sue sfumature.
Preparatevi a delle scene davvero bollenti, in cui quasi nulla è lasciato alla vostra immaginazione.
Preparatevi a lacrime di commozione, perché la magia del Natale, il contesto in cui le storie sono ambientate, la temperatura gelida, vi renderanno vulnerabili e vi accompagneranno verso epiloghi felici, proprio perché storie così romantiche non possono deludervi.

Il mio racconto preferito rimane il primo: Voglio solo te, perché mi ha sempre affascinata l’idea che il destino prima o poi torna nelle nostre vite per giocare il ruolo di unico detentore della verità. Quello che mi è piaciuto un po’ meno è: Canto di Natale perché ricalca un po’ quella storia nota dei tre spiriti del Natale (presente, passato e futuro) che fanno visita al protagonista per redimerlo e offrirgli la possibilità di recuperare le sue mancanze.

Per quanto riguarda lo stile, ogni autrice ha il suo, certamente, ma anche questo può essere conformato a tutte e cinque le autrici: scorrevole, accattivante, chiaro, fluido.

Per i nostalgici, per i romantici questo è il romanzo giusto!

Buone lettureeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com