Recensioni

Rubrica: Films From Books! (2′ appuntamento)

9 marzo 2011
Ciao a tutti amici!!!

Come va?
Oggi ho pensato di dare vita a questo nuovo post molto distante dal primo!
Per chi non avesse avuto modo di leggere i post precedenti… cosa si affronta in questa rubrica?
E’ semplicissimo: traccio un breve paragone tra un libro che ho letto e la sua trasposizione cinematografica rintracciando pregi e difetti.

Pronti per iniziare?
Ecco il booktrailer del film…

Scheda film:

USCITA CINEMA: 09/01/2009
REGIA: Tomas Alfredson
SCENEGGIATURA: John Ajvide Lindqvist
ATTORI: Kåre Hedebrant, Lina Leandersson, Per Ragnar, Henrik Dahl, Karin Bergquist, Peter Carlberg, Ika Nord
FOTOGRAFIA: Hoyte van Hoytema
MONTAGGIO: Tomas Alfredson
PRODUZIONE: EFTI
DISTRIBUZIONE: Bolero Film
PAESE: Svezia 2008
GENERE: Drammatico, Horror
DURATA: 114 Min

Prima di procedere, QUI, c’è il link della mia recensione sul libro.

Il mio parere sul libro è molto positivo ed è uno dei libri a me più cari del genere “vampirico”.
Per questo avevo un po’ di timore e remore nei confronti di questo film.
Ho letto la scheda del film solo dopo averlo visto e quindi mi spiego tante cose.
La sceneggiatura è stata scritta proprio dall’autore!!!

In generale non manca nulla. Ci sono le cose più importanti, le scene più belle. E un lavoro del genere è stato possibile perchè solo un autore sa quali sono i tratti salienti del proprio libro.
Mancava solo una cosa importante che avrei voluto vedere.
E’ stato risolto con le parole di Eli, la protagonista, ma nel libro era molto più originale: Oscar riusciva a vedere scene del passato di Eli semplicemente toccandola. Un passato duro, crudo, malvagio sulla trasformazione di Eli.
A parte questo, l’unico neo è la lentezza di tutto il film.
Forse è il tipo di recitazione di questo paese (La Svezia).

Pur amando questa storia, la mancanza di ritmo mi ha messa a dura prova. Avrei voluto smettere di vedere il film. Ha vinto solo la mia curiosità.

Non lo consiglierei a chi ha già letto il libro se non per rispolverare solo gli eventi nella propria memoria.

Per chi invece non conoscesse la storia, direi che il film può essere solo un assaggio ma dopo di esso deve assolutamente immergersi nel mondo sconfinato delle emozioni che solo il libro può dare. Sono di parte? Forse sì 🙂

Le ambientazioni sono perfette, probabilmente sono le stesse che hanno ispirato l’autore.
Le scene sono proprio come le immagini leggendo.
Gli attori… Oscar lo immaginavo diverso. Forse più gracilino e indifeso. Gli altri possono andare.

E voi li avete assaporati entrambi?

Per oggi concludo questo post, alla prossima!!!

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply Dave Cappellaio Matto 9 marzo 2011 at 15:14

    Io ho visto solo il film e devo dire che ti lascia veramente inchiodato alla poltrona.

  • Reply Giuliana 9 marzo 2011 at 15:25

    Dave, immagina il libro ancora più ricco di particolari… dolce e agghiacciante allo stesso tempo 🙂

  • Reply Dave Cappellaio Matto 9 marzo 2011 at 16:24

    hei giuly ho aggiunto il tuo banner al mio nuovo blog…dopo svariati tentativi,c'è l'ho fatta

  • Reply Giuliana 9 marzo 2011 at 17:18

    indicami il tuo blog ed eventualmente il suo codice banner

  • Reply Dave Cappellaio Matto 9 marzo 2011 at 17:27

    http://ciak1silegge.blogspot.com/

    il codice sta infondo alla pagina

  • Reply Sara.88 11 marzo 2011 at 17:29

    Ho visto proprio qualche giorno fa il film… pur essendo un tantino lento, soprattutto essendo un horror, non è stato male! Non ho letto il libro quindi la cosa che ha catturato di più il mio interesse è stato vedere che inusualmente il vampiro non era un ragazzo… bensì una bambina, inquietante!!!
    Sono sicura che il libro è stato fantastico perchè a parer mio nelle trasposizioni cinematografiche si perde sempre un pò della magia che invece c'è nel libro!

  • Reply Giuliana 11 marzo 2011 at 19:30

    Lindqvist è un autore che scrive pochissimo, si concentra di più sui testi teatrali. I libri infatti sono solo 3: "Lasciami entrare", "L'estate dei morti viventi" e "Il porto degli spiriti". Ho letto i primi due e il 3' è sulla scaffale ad aspettarmi. Ha un modo di scrivere crudo, diretto, onesto ma anche poetico. E' un autore che consiglio vivamente! 🙂

  • Leave a Reply

    Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com