Recensioni

Recensione: “La ragazza delle arance” di Jostein Gaarder

5 ottobre 2012

Tea
Euro 8,60
Pagine 193
Brossura
Buona…notte?
Beh sono le 2… ore piccole per me.
Unico momento della giornata che posso usare solo per me, per guardare serie tv (al momento la 5′ di Dexter ormai quasi finita) o leggere libri.
E adesso anche il momento di postare una recensione e magari aggiornare le copertine degli ultimi libri in uscita.
Come state?
Spesso mi sembra di scrivervi senza raggiungervi.
Spesso mi chiedo se queste recensioni compiano il loro dovere: invogliarvi, interessarvi, trasportarvi nel mondo sconfinato della lettura…
chissà…
Bando alle ciance.
Una doppia storia d’amore questa:  di un padre per il figlio
al quale parla post mortem in una lettera. E  dello stesso padre per una
misteriosa Ragazza delle arance, fatta di poesia e dolcezza.
Questo è il nocciolo del libro.
Trama:
Georg ha 15 anni e un giorno trova nascosta una lettera di
suo padre Jan. Da quel momento Georg si getterà nella lettura di una storia che
lo coinvolgerà e lo farà sentire protagonista. Jan gli racconta l’incontro
fortuito con la ragazza delle arance.
Questa storia è per quanti credono a quella passione, a quei
sentimenti che nascono da tanti sguardi fugaci e da poche parole sussurrate o
balbettanti.
Questa storia è per chi, come me, pensa che in amore bisogna
darsi dei tempi. Bisogna dare al desiderio il giusto spazio.
Questo storia è per chi non ha fretta, per chi vuole
gustarsi qualcosa di raro e sognante.
Sono rimasta folgorata da questa storia. La rileggerei anche
subito e non cambierei nulla nelle mosse dei due amanti.
Si cercano, si scovano, si osservano, si parlano poco e si
danno delle mute regole.
Sarebbe tutto più semplice se si dessero un appuntamento e
si frequentassero subito, no?
Ma che gusto ci sarebbe? Jan sa che il tempo che scorre gli
donerà alla fine qualcosa di prezioso e profondo.
Georg conoscerà le emozioni di suo padre e sarà chiamato a
rispondere ad una domanda sostanziale e filosofica alla quale tutti noi
dovremmo rispondere:
se potessimo scegliere tra non vivere mai perché la vita è
breve e limitata, e vivere… cosa sceglieremmo?
Non c’è nient’altro da aggiungere… vi rapirà, vi trasporterà lontano…
Buone lettureeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply ☆ღ )O(Claudia)O( ღ☆ 5 ottobre 2012 at 12:49

    Ce l'ho da un bel pò ma ancora non mi sono decisa a leggerlo. La tua recensione è un imput in più! 🙂

  • Reply Giuliana 6 ottobre 2012 at 9:20

    Benissimo, poi fammi sapere la tua 😉

  • Reply Ehrnaider 6 ottobre 2012 at 13:23

    Un libro che ho trovato fantasticoo!! 🙂 Bellissima recensione!
    Un saluto!! 🙂

  • Reply Giuliana 9 ottobre 2012 at 14:04

    Grazie mille. In libro che nella sua semplicità racconta un doppio amore dalla potenza inaudita 🙂

  • Leave a Reply

    Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com