Recensioni

Recensione: “Il bacio di fuoco” di Lara Adrian

28 maggio 2012

euro 10,00
350 pagine

Ciao a tutti amici lettori!
Ricomincia la settimana e ricominciano le recensioni!

Piccola parentesi: il mio piccolo pensiero va a tutti coloro che vivono nelle città colpite dal terremoto. Immagino la vostra angoscia e la rabbia nel dover rifare tutto daccapo. Vi sono vicina.

Oggi, nuovo capitolo di questa saga. Forse l’unica sui vampiri che ancora sto seguendo.
Fortunatamente Lara ha aggiunto degli elementi innovativi che cambiano un po’ l’iter solitamente conosciuto, rendendo la storia ancora più inaspettata.

Prima curiosa novità.

Mentre per gli altri capitoli il filo conduttore rimaneva esclusivamente la storia di fondo: “tutti insieme contro Dragos”. Questa volta il libro riprende da dove l’avevamo lasciato.

Trama:

Infatti (ripassino) Kade conosce Alex e se ne innamora facendo di lei la sua compagna della stirpe. Jenna, amica di Alex è stata imprigionata dall’antico (poi morto) e ha subito un trattamento “speciale”. Adesso Jenna è al sicuro nel quartier generale dell’Ordine, anzitutto perchè è un’umana che è a conoscenza dell’esistenza dei vampiri e poi dev’essere monitorata costantemente (è in una sorta di coma) a causa di ciò che l’Antico le ha fatto. E’ quasi morta per mano sua e adesso dentro di lei stanno avvenendo degli strani cambiamenti.


Questo capitolo è molto più avventuroso e dinamico. Sicuramente molto più adatto ad un pubblico maschile.

Stavolta la storia d’amore pare nascere tra Brock, altro guerriero dell’ordine, e la stessa Jenna… un’umana.
I due sono accomunati da un passato simile, fatto di perdite e di sensi di colpa.
I due sanno che il lavoro rapporto è sbagliato ma la forza del loro coinvolgimento è ancora più forte di un legame di sangue che non potrà mai esserci.

Largo spazio alle Compagne della Stirpe.
Infatti con le loro potenzialità riescono a svolgere delle indagini parallele al lavoro dei loro uomini, rivelandosi così un’ottima risorsa.
Questo dimostra come, nonostante la virilità di questi vampiri, le donne siano paritarie e altrettanto lodevoli e capaci nel loro lavoro.

La storia di Jenna sicuramente vi incuriosirà, perchè i suoi cambiamenti sono strani e incomprensibili. Inoltre la sua situazione non troverà spiegazioni in questo capitolo ma si perpetuerà certamente nel prossimo. Questo crea un nuovo filo conduttore.

Unica nota dolente (ma non troppo) è la storia di Dragos…
non so.. mi è parsa un po’ più debole. Penso che fra poco l’autrice dovrà necessariamente creare un nuovo nemico della Stirpe, altrimenti Dragos potrebbe risultare trito e ritrito 🙂

Inutile dire che leggere questa autrice è sempre un piacere. Scorre senza intoppi e ti fa “fare nottate”.
Inoltre stavolta ci sono molti elementi innovativi che donano una ventata di freschezza alla narrazione.
Il dolore, le sofferenze dei protagonisti sono sempre spunto di riflessione perché sostanzialmente sono sentimenti umani che ci fanno pensare un po’ a tutto ciò che ci succede quotidianamente.

Non offre risposte al superamento del dolore ma ci dona un modello, un atteggiamento che potrebbe esserci utile. Sicuramente poi ognuno di noi è diverso e ha modi diversi di reagire.

Consigliatissimo!!!!

Buona giornata e buone lettureeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee



You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Dick Whitman 5 giugno 2012 at 11:12

    solo che è difficile stare dietro a tutti i libri che scrive!!

  • Leave a Reply

    Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com