Recensioni

Osservatore oscuro di Barbara Baraldi

16 maggio 2018

Buon pomeriggio cari lettori,

è ormai comune denominatore il nervosismo causato da questa primavera indecisa! Ma solo noi lettori sappiamo vedere l’ottimismo anche nel cattivo tempo! Questo cielo tetro tuttavia è in linea con il libro di cui vi parlerò fra poco.

Lo so, rischio di essere ridondante ma ogni volta che sento dell’uscita di un nuovo romanzo di Barbara Baraldi non posso che essere certa che mi piacerà moltissimo.

Inoltre qui si gioca facile perché “Osservatore Oscuro” è il seguito di “Aurora nel buio” anche se sono entrambi auto conclusivi e con una storia diversa ma hanno in comune la protagonista, Aurora, una giovane profiler e il contesto in cui opera, Sparvara.

527 pagine, euro 19,00, cop rigida, Giunti editore

Trama:

Per Aurora Scalviati, giovane profiler della polizia di Sparvara, i colleghi Bruno Colasanti, Tom Carelli e Silvia Sassi sono diventati la famiglia che non ha mai avuto. Ma tutto è destinato a cambiare con il ritrovamento, alla Certosa di Bologna, del cadavere di un uomo senza nome né documenti di riconoscimento.
Gli unici indizi sono la bocca cucita, il corpo martoriato da un’antica, feroce tortura e un tatuaggio sul petto con il nome di Aurora, eseguito postmortem.
Sospettata di essere coinvolta nell’omicidio e interrogata senza sosta, Aurora deve scontrarsi non solo con la diffidenza dei superiori, ma anche con quella dei suoi più stretti collaboratori. Persino il suo rapporto con Bruno viene messo a dura prova. Il poliziotto, avvilito per le complicazioni del suo rapporto con Aurora, si è fatto coinvolgere, sotto falso nome, in un giro di corse clandestine in cui bazzicano neonazisti e membri della malavita organizzata. Tom e Silvia, invece, sono troppo impegnati con i loro nuovi incarichi, l’uno presso la polizia postale e l’altra con l’accorpamento dei forestali con i carabinieri.
Ognuno di loro, però, non sa di essere diventato il bersaglio di un serial killer…

Sin dal ritrovamento della vittima, le sue condizioni e le implicazioni disastrose per Aurora, si sono attivati tutti i miei ricettori perché, come se io stessa fossi esperta di omicidi, cercavo di carpire ogni minimo dettaglio che potesse essere risolutivo. Questa scena del crimine è solo la punta dell’iceberg! Vi assicuro che succederà di tutto e che il ritmo sarà sempre serrato. Rispetto ad “Aurora nel buio” il primo romanzo, l’autrice fa un passo in più. Dà voce anche agli altri personaggi rimasti un pochino in ombra nell’altro libro e dà maggior spazio ai tumulti interiori. Infatti ogni personaggio su cui viene puntata l’attenzione ha un vissuto particolare e delicato.

Fino alle ultime pagine non riuscirete a tirare delle conclusioni con sicurezza e le vostre ipotesi verrano confutate, avallate, ridiscusse, rivalutate e non certamente in questo ordine.

Come sempre, insomma, l’autrice giocherà con noi , come fa il serial killer in questione, lasciando ogni porta aperta e tenendoci sul filo del rasoio!

Ancora oggi (sono trascorsi parecchi giorni dalla conclusione di questo romanzo) rivivo le sensazioni e vedo le immagini come se fossero scene di un film, come se tutto fosse accaduto ieri, questo denota la carica emotiva e il modo che Barbara ha di impressionare il lettore!

Spero di leggere un terzo capitolo su Aurora perché ormai è una di famiglia!

Buone lettureeeeeeeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com