Recensioni

La gemella sbagliata di Ann Morgan – Recensione

28 marzo 2017

Ciao a tutti i lettori,

ben trovati! Come è iniziata la primavera? Marzo pazzerello qui al sud non ha ancora deciso l’orientamento di temperatura 🙂 quindi si passa da giubbotto leggero la mattina al piumone la sera.

Nonostante la poca frequenza di articoli qui sul blog, sto leggendo molto. Quindi inizio con questo romanzo nella speranza di parlarvi degli altri quasi nell’immediato.

396 pagine, copertina rigida, 2017, euro 19,50

Trama:

Helen ed Ellie sono gemelle. Helen è la più forte, la parte dominante, Ellie la segue, remissiva e si presta a tutti i giochi che Helen propone. Fino a quando Helen ne propone uno, scambiarsi i ruoli, che diventa improvvisamente pericoloso. Sì, perché Ellie non vuole più tornare indietro, non vuole più rivestire il suo ruolo. Da allora, le loro vite cambieranno radicalmente, viaggeranno su binari paralleli fino a che Helen, quella vera, non dovrà tornare da Ellie… per salvarla…

Inizialmente ho attribuito ad Ellie la sete di potere, la vendetta, la rivincita sulla sorella a seguito di tutte le angherie subite e ad anni di sottomissione. Quindi ho considerato, quasi per tutta la narrazione, Helen una vittima. Tra l’altro la sua vita, mostrata a distanza di anni, risulta precaria, fatta di stenti. Lei stessa, un tipo forte e intraprendente nel periodo adolescenziale, diventa una debole, sciatta, trascurata, incurante del mondo che la circonda. Come se, a seguito dello scambio, si fosse arresa, lasciandosi trascinare dalla vita senza mai prenderne le redini.

Contemporaneamente, apprendiamo da Helen stessa, che la vita di sua sorella scorre apparentemente senza inghippi. Anzi è diventata anche qualcuno nel mondo televisivo… Ellie, quella piccola e docile Ellie che, grazie al nome e alla vita di sua sorella riesce a riscattarsi nel mondo.

Un po’ subdola vero?

Perciò, immaginate quando ho scoperto il motivo per il quale Ellie si è aggrappata con le unghie a quella “second chance”che lo scambio le ha offerto,come mi si è aperto un mondo.

Non immaginerete mai quale dolore profondo, radicato, possa spingere qualcuno a rinnegare addirittura se stessa, nella speranza che tutto scivoli nell’oblio.

Questo libro va dritto dritto nella lista dei preferiti del 2017.

Anche lo stile dell’autrice è interessante. Alterna un capitolo del presente con uno del passato cambiando anche la persona: raccontato in seconda persona nel passato e in terza nel presente.

Assolutamente consigliato!

Buone lettureeeeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com