Recensioni

La custodia dei miei pensieri di Marzia Bruno – Recensione

24 settembre 2015
176 pagine
15,00 euro
brossura

Buon pomeriggio cari lettori!

Oggi vi presento un libro che trova lo sfondo perfetto in questa stagione autunnale appena iniziata: malinconico e speranzoso.

Trama:
In un pomeriggio invernale, un uomo troverà per caso il diario di pensieri di una donna. Lo porterà a casa con sé e si immergerà nella sua lettura perdendo quasi la sua identità per fondersi con quella della donna. Vivrà e sentirà le sue emozioni soprattutto quelle dolorose. Si troverà a conoscere tutti i dettagli della vita di lei anche quelli più scabrosi…

“Sono convinto che anche nell’ultimo istante della nostra vita abbiamo la possibilità di cambiare il nostro destino”


Questa è una citazione che troviamo all’inizio del romanzo e che ho subito fatto mia e pubblicato in pagina.
Questo è quello che cerca disperatamente di fare Edith, la proprietaria del diario trovato dall’uomo.
Difficile parlarvi di lei perché io non ho instaurato un bel rapporto: le sue azioni, le sue decisioni, le sue brusche virate mi hanno trascinata del suo vortice di confusione e mi hanno fatto spesso sperare di poter approdare in un porto sicuro almeno per un po’ di tempo.
No, Edith non vi permetterà di provare compassione o pena per lei perché quello a cui ambisce è ben altro: vuole una vita e un amore come lei desidera e ha ben chiaro nella sua mente, senza compromessi.
Questo rapporto con Edith però ha reso la lettura estremamente interessante perché offriva spesso l’occasione di riflettere su diversi temi di vita quotidiana che hanno sicuramente toccato un po’ la nostra.
Gli errori di Edith sono umani, veri, palpabili ma anche sconsiderati, ciechi. Commette questi errori per la sua natura impulsiva e un po’ egoista perché sono prioritari i suoi bisogni dinanzi ai quali nessuno, nemmeno chi la ama profondamente, può vincere. 
E poi c’è l’uomo che legge il diario, profondamente ferito e deluso dalla vita e che per colpa di Edith, continua a scivolare sempre più nel profondo delle sue angosce.
Il finale è del tutto inaspettato e le lacrime che erano pronte a sgorgare si sono repentinamente gelate, lasciandomi incredula.
Vi consiglio questo libro perché l’autrice spazia su tutto grazie a questo suo emblematico personaggio. Perché le parole volano veloci e ti ritrovi a girare l’ultima pagina in maniera inaspettata.
Buone lettureeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com