Interviste

Intervista a… Margaret Gaiottina!Autrice de “L’alba della chimera”

13 marzo 2011
Ciao amici!!

Sono appena rientrata da un pranzo e sono piena come un uovo! L’allergia non mi da tregua ed è tornata più forte che mai!!Che fortuna!!!

Oggi, per chiudere questa settimana e proiettarci alla prossima (che si prospetta purtroppo ancora piovosa) ho pensato di condividere con voi questa intervista.

Margaret è stata molto gentile e disponibile e per questo la ringrazio.

La recensione al romanzo in questione, la trovare Qui!

Ed ora non mi resta che augurarvi Buona Lettura!!!

1. Benvenuta in questo mio piccolo e modesto spazio alimentato unicamente da una sola fiamma sempre forte e luminosa: l’amore per la lettura. E’ un piacere averti qui con noi. Vuoi presentarti tu ai nostri lettori?
 
Buonasera Giuliana e buonasera a tutti! Faremo così: aggiungeremo alla tua fiamma anche la mia e verrà fuori un bel falò di passione per la lettura! Mi chiamo Margaret Gaiottina e sono una scrittrice di amore e di vampiri. 

 

2. “L’alba della chimera” così come “La sedicesima notte” fanno parte della collana: a cena col vampiro, in cui i protagonisti sono vampiri dagli occhi viola. In realtà in questa collana, siete in molte a scrivere, avete dato vita ad un progetto singolare. Come vi coordinate? Com’è strutturato il tutto? Come nasce questo progetto?
 
Coordinarsi non è sempre facile, soprattutto nei libri come L’alba della chimera e In una gelida rosa che non solo hanno gli stessi personaggi ma si svolgono anche in contemporanea. Ci avvaliamo più che altro delle e mail, talvolta anche del telefono quando le discussioni si fanno roventi. Eh si perché ci infervoriamo parecchio, è lo spirito del nostro gruppo di scrittura.
 

3. Parilamo di te, dei tuoi gusti personali, sei un’accanita lettrice?Qual è il tuo genere preferito?Quale il tuo libro…diciamo, di formazione?
 
Sono un’ appassionata di paranormal romance, insomma leggo il genere che scrivo fondamentalmente (della serie me la canto e me la suono!). Adoro la J.R. Ward che da molti viene giudicata trash e forse a ragione. Ma ritengo avere gusti piuttosto comuni, come tante altre donne d’altronde. Mi piace Gabriel Garcia Marquez e anche Camilleri. Insomma alterno vari generi. Recentemente ho apprezzato anche Il suggeritore di Donato Carrisi.
 

4. Avendo letto solo “L’alba della chimera” posso rivolgerti domande solo su questo libro. A chi ti sei ispirata per delineare il carattere e l’aspetto fisico dei tuoi personaggi?
 
I personaggi vivono tutti nella mia mente, li ho nitidi in tutte le loro caratteristiche, nei volti, nei corpi e caratteri. Quindi si tratta semplicemente di farli “venire fuori” dal mio immaginario privato, farli parlare, interagire, vivere insomma.
 

5. Il personaggio alla quale sei legata da un feeling inespugnabile?
 
Di sicuro Ethan Rochester, il protagonista del mio primo romanzo. La sua sensualità ha popolato le mie fantasie più sfrenate. Ma devo dire che Matthhew lo sta insidiando parecchio!
 

6. Il personaggio con il quale vai meno d’accordo?
 
Endora Campbell alla quale talvolta avrei messo le mani addosso e naturalmente Balthasar Deaver, il “cattivo” della chimera. Anzi il controllore direi.

7. Se dovessi dare dei consigli a chi ti ascolta e aspira a diventare scrittore, cosa diresti?
 
Di ascoltare…i consigli dei lettori! Seriamente, delle volte le recensioni negative offendono, urtano la nostra sensibilità. Anzi, direi che ci fanno rimanere sempre un po’ male. Ma ogni libro ha dei difetti, uno o più di uno e scoprirli è comunque positivo per realizzare il prossimo, e realizzarlo meglio.

8. Altri progetti in cantiere?
 
Si, sto strutturando un nuovo romanzo, sempre all’insegna del sovrannaturale, con l’ asse portante di una storia d’amore. Ma basta vampiri, almeno per ora.
 

9. Ringraziandoti per la pazienza e invitandoti a passare da noi quando vuoi, lascio a te la parola e il compito di salutare i nostri lettori…
 
Beh direi grazie se vorrete leggere l’Alba della chimera e grazie ancor di più se vorrete commentarla. Abbiamo tutti da imparare e non c’è nulla di meglio delle opinioni dei lettori per farlo! E poi vorrei condividere con voi uno stato d’animo: sono felice che la mia vita sia stata riempita da questa nuova attività. Fra le tante cose che faccio nelle mie giornate, scrivere è una di quelle che mi fa sentire davvero bene, mi rende felice. Un saluto a tutti voi.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com