Recensioni

Il complesso della mantide di Innocenzo Borgia

2 maggio 2016

Buonasera cari lettori,

ci siamo, eccomi con una recensione… intanto, come state? Qui da me, al sud, la primavera sta facendo i capricci e ha pochi giorni a disposizione per riprendersi, prima di ritrovarci improvvisamente sulla soglia dell’estate.

Oggi per voi un tema che nonostante sia vecchio come il cucco, l’amore, in realtà fa discutere più che mai…solo perché i protagonisti sono dello stesso sesso.

Per fortuna il finale di questo libro, con la spiegazione del complesso della Mantide di Innocenzo Borgia, rende il tema più leggero ma allo stesso tempo invita ad una riflessione attenta e accurata.

Il complesso della mantide di Innocenzo Borgia

euro 12,00, LA STAMPERIA, LIANTONIO (Matera), pagine 125, brossura.

Contenuto del libro:

Si tratta di una raccolta epistolare i cui protagonisti sono sempre uomini. L’oggetto? L’amore omosessuale in tutte le sue declinazioni: dolorose confessioni, incantevoli dichiarazioni, ingiusti epiloghi…

L’autore:

Nato nel 1953, sposato nel 1979, due figli e un nipotino nato nel 2012. Ad oggi divorziato e dimorato a Metaponto.
Ha insegnato dal 1972 al 1998. Nel corso della sua vita di insegnante e di perito assicurativo poi, ha avuto sempre a che fare con persone di tutti i tipi. Conoscenze tante e più di uno con caratteristiche omosessuali. Sentire i racconti della loro vita, il disagio, il disprezzo a cui erano soggetti lo ha portato, nel tempo, a mettersi socialmente dalla loro parte … fin quando ha deciso la stesura del libro.

 

E’ difficile parte di una raccolta epistolare perché il rischio è quello di rivelare troppo o troppo poco. Ma, senza entrare nel dettaglio, posso parlarvi dell’essenza di questo libro.
 L’amore è amore, a che serve conoscere le parti che ne sono interessate?
La mia lettura è stata piacevole, divertente, commovente nella stessa misura di molti altri romanzi in cui sono raccontate le relazioni tra uomo e donne e le loro tribolazioni.
C’è una cosa che mi ha fatto riflettere: le coppie omosessuali delle lettere sono sempre uomo-uomo. Questo non è casuale. Ieri, parlavo con l’autore e ci si confrontava proprio su questo: creano scalpore più le effusioni pubbliche o semplici contatti tra due uomini che tra due donne… perché?
Perché abbiamo degli inutili paletti mentali, perché è consuetudine osservare due donne che ballano insieme ad una festa o si abbracciano… ma questo non lo si osserva mai da parte degli uomini per paura, probabilmente, che venga messa in discussione la loro virilità. Anche un uomo che si commuove difronte ad una scena triste, viene ridicolizzato.
Sostanzialmente abbiamo questa tendenza a giudicare o mettere il becco nei fatti altrui, perché siamo ossessionati dal concetto di normalità. Tutto quello che sosteniamo con forza è basato su: “Ho sempre fatto così, è sempre stato così…”

Ecco come viene puntualizzato il concetto di diversità:
       “Sono diversità anche la vostra ricchezza o la bellezza o la stupidità… dal mio punto di vista. […] Ecco l’assurdo: in un mondo dove i più sono poveracci il ricco è un’invidiabile “eccezione”. Nello stesso mondo, dove gli etero sono di più, gli omosessuali sono una sgradita “diversità”.”
 
C’è anche un altro aspetto che voglio sottolineare: l’intimità sessuale. Vi riporto uno stralcio di una lettera che rende alla perfezione ciò che condivido in toto con l’autore:

       “Quale trasformazione fisica ho subito durante quest’ora passata?Nessuna! Sono la stessa persona,solo che adesso sapete con chi preferisco andare a letto. E allora?Faccio schifo?Quando lo ignoravate ero, comunque, un punto di riferimento, sembrava non poteste fare a meno di me. Ora è finito tutto, vero? Grottesco!Voi non riuscireste a vedere oltre il vostro naso neanche a volerlo.”

Non devo certo fare un trattato per avvalorare il mio pensiero, posso però consigliarvi la lettura di questa raccolta, che si lascia leggere con scorrevolezza. Il lessico è curato e le storie spesso mi hanno messo i brividi (non certo brividi di raccapriccio intendiamoci) per la loro forte carica sentimentale e la veridicità di quanto scritto.

Potete trovare al seguente indirizzo la pagina dedicata a “Il complesso della mantide”:
https://www.facebook.com/mantide.borgia/?fref=ts
Buone lettureeeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com