Recensioni

Fumetto: Dr Morgue- L’invenzione della morte

6 dicembre 2011

Titolo: L’Invenzione della Morte
Disegni: Beniamino Del Vecchio.
Testi: Silvia Mericone, Rita Porretto.
Copertina: Marco Morandi & Maria Cancellieri.
Progetto Grafico: Luca Loletti.

  Ciao a tutti, libreschi amici!
Stamattina… o meglio è ora di pranzo, ma va bene lo stesso…
ho pensato di parlarvi dell’uscita di questo 4′ albo del nostro amico Yoric Malatesta!

Siamo in dirittura d’arrivo… purtroppo… infatti mancano solo due albi previsti uno a Dicembre e uno a Febbraio e poi “ciao ciao Yoric”???? Io spero valutino bene questa scelta anche se spesso le mini serie sono preziose e peculiari proprio per questo, perché hanno una fine…

Ma parliamo della storia di oggi.

Anzitutto mi ha rapito l’esordio…

“Il tempo non è come lo spazio. Per trovare un oggetto basta una mappa. Il tempo invece non resta mai fermo, perché è la relazione tra le cose e il modo in cui cambiano. Per questo ho sempre avuto bisogno di pensare la vita come ad una stazione ferroviaria”.

E’ importante questo per Yoric perché ha l’esigenza di non perdersi nel tempo cercando di calcolarlo.. con gli orari dei treni. Per lui è fondamentale non lasciare nulla al caso, programmare ed evitare a tutti i costi l’imprevisto.
In questo io mi sento abbastanza affine.

Temo di non riuscire a dare la giusta interpretazione della storia di oggi… o meglio ho paura di sbilanciarmi perché si sa il mondo è pieno di opinioni e spesso alcune vengono considerate avventate e poco puntuali.
Alla fine io cerco di fare il possibile e di dirvi la mia, ribadisco, semplice e personale opinione.

Ho cercato di spiegarmi il titolo…
“L’invenzione della morte”… ho pensato di rintracciarlo nel testo.
Bene…
l’albo inizia con la morte del Coroner capo di Montreal, Sinclair.
O meglio… la non morte…
infatti quando Yoric arriva sulla scena del delitto e inizia le sue analisi, si rende conto che puntando un fascio di luce negli occhi di Sinclair questi hanno un leggero spasmo dovuto ad una bassa attività neuronale per cui non è propriamente morto ma morirà di lì a qualche minuto.

Si scatena il panico, tutti iniziano a muoversi per fare qualcosa ma Yoric non fa nulla…
forse la sua frase: “State fermi…” gli fa guadagnare l’epiteto di “Mostro”…

…ma cosa è realmente giusto? Non infierire quando ci si rende conto che la maggior parte delle funzioni vitali sono assenti o accanirsi sapendo che tutto finirà nel giro di qualche istante?
E qui le cose attraversano un campo minato da sempre…

Yoric nella sua logicità decide: tutto deve finire perché il mio “programma ferroviario” decreta:

nascita,vita,morte…


Non ci sono mezza misure,
non ci sono stadi intermedi…

E’ una visione sicuramente cinica ma non propriamente sbagliata.
La moralità è sempre una brutta bestia.

Mi è piaciuto?
Ovviamente sì, perché si stanno svelando anche tutti gli intrichi nascosti dietro alla misteriosa figura del sindaco Orson e forse è chiaro il movente dei delitti… ma questo naturalmente non ve lo dico 🙂

Voi l’avete letto?Che ne pensate?
Buone lettureeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Alla prossima!!!

Ps: Sappiamo bene che Yoric è un asperger e nel sito che vi indicherò di seguito è possibile scaricare un ebook gratuito per avvicinarsi con la dovuta cautela a questo argomento!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply walter white 6 dicembre 2011 at 18:51

    Ovviamente l'ho letto e mi è piaciuto così come le altre tre uscite. Sicuramente le ultime due ci riserveranno qualche sorpresa, sono curiosissimo di vedere come si concluderà la miniserie.
    Aspetterò il tuo parere su queste ultime!! CIAO!

  • Leave a Reply

    Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com