Recensioni

Everlasting-il nuovo mondo di Anita Book

6 febbraio 2017

Buonasera cari lettori,

il mio più grande rammarico è quello di aver rallentato il ritmo delle letture. Anche il blog ultimamente ha risentito del mio precario tempo libero. Più che altro torno a casa con la testa piena a tal punto da non aver voglia di fare più nulla. Questo ha altresì provocato una sorta di “blocco del lettore”.

Voi cosa fate in questi casi? Ho anche cercato di immergermi in letture “meno impegnative” (anche se tutte meritano la giusta attenzione) ma stavolta ho ottenuto scarsi risultati. Sono preoccupata!!! Forse ho bisogno solo di staccare un po’ la spina…

Tuttavia finalmente adesso sono un po’ più rilassata e ho concluso anche un paio di romanzi,quindi forse il peggio è passato.

Scusate lo sfogo ma mi siete mancati!

Ora non perdiamoci in chiacchiere e vediamo cosa ho da proporvi quest’oggi per inaugurare la fine “dell’oscurantismo”.

270 pagine, brossura,euro 14,90,2016,Golem Edizioni. Fantasy.

 

Vi avevo già segnalato questo romanzo della nota blogger Anita Book e l’ho anche terminato un po’ di tempo fa. È un purosangue del genere fantasy perchè ci sono tutti gli elementi che lo rendono tale: creature strane, mondo parallelo, oggetti magici, stregoni, pozioni ecc.

Trama:

La vita di Henrik Pedersen non è più la stessa da quando suo padre è morto. A Trondheim, la placida cittadina norvegese in cui vive, niente è come sembra. Proprio nel folto del boschetto che si affaccia ai margini della sua casa si cela un segreto. Una presenza misteriosa, selvaggia, che Henrik incontrerà in una delle notti più critiche e disperate e che metterà a dura prova la salute di sua madre. Una creatura, che sembrerà avere sembianze umane fuse a tratti ibridi e animaleschi, comincerà ad aiutarlo dandogli strane misture che si riveleranno prodigiose per la guarigione della donna. Fino a quando, durante le festose celebrazioni dell’Øret Festival, non tornerà per riscuotere il suo debito: Henrik dovrà seguirla nel suo mondo, a Everlasting, o sua madre morirà.

Vi dico subito una curiosità. Sapete bene che il bello di leggere un libro è quello di far vagare la mente, attivare la fantasia e immaginare ciò che si legge, mettendoci sempre del proprio oltre a ciò che viene descritto in maniera più o meno puntuale dallo scrittore. Tante volte si rivela vincente, da parte dello scrittore, la scelta di dare delle info appena accennate a livello descrittivo per permettere al lettore di attivare appunto questo processo: l’immaginazione, la creazione di immagini nella propria mente che aiutino a fissare meglio il racconto.

Tutto questo preambolo per dirvi come mi sono immaginata la “strana creatura” che Henrik incontra ed è costretto a seguire: per me era molto simile alle creature di Avatar. Questo mi ha aiutato a rendere il racconto più palpabile, facile da assaporare e tante volte anche divertente.

Ciò che adoro in una storia è sicuramente il tira e molla tra i protagonisti che crea una sorta di danza di corteggiamento ammaliante e speranzosa. Purtroppo questo viene appena accennato ma il tutto è giustificato dal fatto che il romanzo prevede un seguito e dunque in questo primo capitolo vengono consegnati nelle mani del lettore gli strumenti per raggiungere il vero e proprio corpo della storia.

Uno degli elementi che mi ha colpita piacevolmente è relativo alla complessità dei personaggi, soprattutto di Henrik. Un ragazzo con un’ombra nera nella sua vita (la morte del padre) e una famiglia distrutta i cui cocci vengono tenuti insieme unicamente da lui e dalla sua forza d’animo. È un passaggio triste ma allo stesso tempo carico di ottimismo anche grazie alla presenza della sorellina che sembra essere l’unico raggio di sole perenne.

La creatura, che poi scopriremo chiamarsi Frida, oltre ad essere particolare nell’aspetto, lo sarà anche nel carattere e questo la renderà sempre più intrigante anche e soprattutto per Henrik. Io pongo davvero tante speranze in questa coppia e spero non vengano disattese.

Anita Book ha fantasia da vendere ed io non posso che aspettare con ansia il seguito. EVERLASTING è un mondo dalle mille risorse, anni luce più evoluto del nostro da un punto di vista tecnologico anche se l’innovazione spesso deriva dalla magia.

Henrik dovrà affrontare una sorta di battesimo e successivamente inizierà un allenamento speciale perchè altrettanto speciale è il suo ruolo.

È una lettura adatta a qualsiasi tipo di pubblico, che sia esso maschile o femminile perchè ci sono elementi che accontentano entrambe le “fazioni”.

Ve lo consiglio caldamente!

A presto, buone lettureeeeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com