Segnalazioni

“Come dita di una mano” di Tecla Pasqualini- Segnalazione

4 febbraio 2015

Ciao a tutti amici lettori!

Oggi voglio segnalarvi questo romanzo.
Mi hanno incuriosito la trama e il titolo, così ho deciso di approfondire. Vediamo se stuzzica anche voi…

Prezzo 14,90
274 pagine
ABEditore
Rilegato
Sinossi:

Cinque ragazzi, amici fraterni, legati come dita di una stessa mano.
Cinque casi di violenza fisica, emotiva e psicologica, unici nella loro drammaticità personale. Cinque storie intrecciate fra loro, dove la realtà supera spesso l’immaginazione. Cinque fenomeni indifferenti al mondo, all’umore e al volere di chi li circonda.
Animali selvatici sfuggiti al ridicolo zoo che è la vita sociale, intenti a vagare per le strade liberi di terrorizzare e ammaliare, conquistando e divorando.
Battiti incessanti di un unico cuore ormai stanco, che vorrebbe solo staccare la spina e riposare in eterno.
Troppo uniti, in verità. Troppo morbosamente bisognosi l’uno dell’altro, e per questo stufi. Annoiati. Troppo stress. Troppa fatica. Troppa debolezza e rabbia shakerate insieme. Troppo poco coraggio per voler davvero cambiare le cose. Per far scorrere i titoli di coda e mettere la parola FINE. Dire finalmente basta a questo insulso sopravvivere…


Mi ha incuriosito perché a me piacciono molto i libri i cui tratti psicologici dei personaggi sono evidenti e marcati e questo credo faccia al caso mio. Inoltre deduco che il tutto sia immerso in un contesto denso, complesso, ingarbugliato.

L’autrice:

Tecla Pasqualini è nata a Torino il 7 settembre del 1981. Si è trasferita in Liguria nel 1990 e ha poi continuato a spostarsi e a viaggiare in cerca di un luogo, di una città in cui sentirsi realmente a “casa”, fino a ritrovarsi a Roma e poi di nuovo indietro, nostalgica del suo mare, continuando a sognare mete come Parigi, New York, l’Irlanda e la Transilvania (dove prima o poi arriverà, in cerca del suo Conte Dracula personale). Si sente Scrittrice da sempre (e da sempre scrive), fin da quando ha mosso i primi passi e al posto di chiedere bambole e altri giocattoli si aggrappava ai pensili della libreria dei suoi genitori, arrampicandosi e allungando le manine verso i libri che poi trascinava in camera come fedeli compagni notturni. Maestra d’Arte, Cake Designer, Educatrice d’Infanzia, Blogger e mille cose ancora, non desidera altro che vivere delle sue sole opere, sperando di solleticare l’interesse di un regista e di vedere i suoi romanzi trasformati in intriganti pellicole cinematografiche, a cui poter partecipare come sceneggiatrice. Le sue serie tv preferite sono Sex and the City, Californication, True Blood e Dexter, il che è tutto dire… Non può fare a meno di cucinare, soprattutto per gli amici e ascoltare musica. Ama i gatti e tutti gli altri felini esistenti. Non crede nel Principe Azzurro e alle varie Cenerentola, Biancaneve e Bella Addormentata alle quali, fin da piccola, ha preferito le Streghe Cattive. Come dita di una mano è il suo quarto libro pubblicato dopo A metà strada, Una e unica (praticamente sola) e il racconto breve Senza apparenza (inserito nell’Antologia Se scrivendo, a cura di Christian Floris), editi dal Gruppo Albatros e Tacchi sulla sabbia, uscito con la casa editrice Ideazione & Comunicazione-Collana Golia.

Darete a questo libro una possibilità?
Scrivete per altre info.
Buone lettureeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com