Recensioni

“La torre nera” Stephen King 1′ volume

5 gennaio 2011

Cari amici lettori,

come va?Qui la temperatura si è di nuovo abbassata e ha raggiunto ieri sera gli 0 gradi centigradi!Brrrrrrrrrrr!!

Però mi sono consolata con un infuso ai frutti rossi e in serata con una bella cioccolata calda cocco e panna!!!MmMmM!

Ma parliamo di libri!! (e di cos’altro altrimenti?)

ho terminato qualche settimana fa questo primo volume della saga “La torre nera” del King!

Devo confidarvi che ha davvero messo a dura prova la mia volontà e pazienza. Io, che non sono abituata a lasciare a metà anche le letture che poco gradisco, sono stata tentata innumerevoli volte di rispedirlo al mittente!!! (infatti mi è stato prestato).

Poi la vocina interiore (non quella della coscienza ma di colui che mi ha prestato i primi 2 volumi) diceva: “vedrai che è interessante e vorrai leggere il secondo”.

Perchè un King è così terribile?

Io adoro i suoi libri, ne ho letti almeno 3, e mi sono piaciuti tutti.

Il problema è che questo primo volume è stato scritto da un 19enne Stephen!Ecco spiegato l’arcano!

Linguaggio arzigogolato, riempito di parole e concetti che mi facevano smarrire la strada e mi urlavano nella testa e tratti impraticabili a tal punto da farmi esclamare: Ah Stephen, ma che stai a dì?!? (vorrei dirla con inflessione altamurana ma risulterei un po’ gretta 🙂

Trama:

Roland è un pistolero e sin da subito è immerso nella spasmodica ricerca dell’uomo in nero,colui che lo indirezzerà alla Torre Nera. L’ambientazione e il tempo sono davvero strani, siamo in una sorta di vecchio west ma in un mondo parallelo al nostro. Ci sono solo pochi elementi che collegano i due mondi: come per esempio la canzone Hey Jude che crea una nota moderna e stonata in un’ambientazione polverosa, passata e sinistra.

Roland incontrerà un ragazzino di nome Jake arrivato in questo mondo dopo essere morto nel suo per mano, forse, dell’uomo in nero. I due affronteranno il resto del viaggio insieme ma per Jake il destino prenderà una piega diversa. Roland lo prende con sè come fosse un figlio.

Metteteci anche previsioni del futuro mediante tarocchi e richiesta di responsi dall’oracolo ed ecco qui il primo volume!

La parte finale mi è piaciuta di più, c’è tutta una elugubrazione sulla definizione di universo e finitezza/infinitezza.

Darò la tipica “seconda chance” al Re perchè mi è stato assicurato che questo linguaggio si ridimensionerà nel secondo e nei volumi successivi.

Se amate King e i fantasy non potete non leggerlo!

Buona lettura! 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com