Recensioni

Aurora nel buio di Barbara Baraldi

1 settembre 2017

Buon pomeriggio cari lettori,

oggi è il 1′ settembre e il sud lo sa! Infatti sta piovendo! A dimostrazione che dobbiamo veramente riporre negli scatoloni tutti i costumi da bagno! Io onestamente ne sono contenta perché la mia stagione preferita è assolutamente l’autunno anche se so che questo mi renderà tremendamente impopolare 🙂

 La recensione di oggi non sarà per nulla faticosa anzi, quando si parla di Barbara Baraldi, si vince facile!

I suoi romanzi, infatti, sono sinonimo di qualità che siano essi fantasy o thriller o gialli o eccetera eccetera.

Di suo,sinora, avevo letto saghe fantasy o brevi racconti quindi, cimentarmi nella lettura di “Aurora nel buio”, è stata una avventura inedita.

Il giudizio perciò è positivissimo ma andiamo con calma.

Giunti, pagine 521, euro 16,90, cop.rigida, thriller.

Trama:

Aurora Scalviati era la migliore, fino al giorno di quel conflitto a fuoco, quando un proiettile ha raggiunto la sua testa. Da allora, la più brava profiler della polizia italiana soffre di un disturbo bipolare che cerca di dominare attraverso i farmaci e le sedute clandestine di una terapia da molti considerata barbara: l’elettroshock.Quando per motivi disciplinari Aurora viene trasferita in una tranquilla cittadina dell’Emilia, si trova di fronte a uno scenario diverso da come lo immaginava.Proprio la notte del suo arrivo, una donna viene uccisa. Il marito è scomparso e l’assassino ha rapito la loro bambina, Aprile, di nove anni. Su una parete della casa, una scritta tracciata col sangue della vittima: ”Tu non farai alcun male”.Aurora è certa che si tratti dell’opera di un killer che ha già ucciso in passato e che quella scritta sia un indizio che può condurre alla bimba, una specie di ultimatum… Ma nessuno la ascolta.Presto Aurora capirà di dover agire al di fuori delle regole, perché solo fidandosi del proprio intuito potrà dissipare la coltre di nebbia che avvolge ogni cosa. Solo affrontando i demoni della propria mente potrà salvare la piccola Aprile ed evitare nuove morti…

Già la trama sarebbe sufficiente a convincervi a leggere questo Thriller perché è assolutamente una storia accattivante e dalle diverse sfaccettature. Ma io vi dirò di più…

La bravura di questa autrice sta nel delineare degli scenari assolutamente veritieri e carichi di tensione, di quelli che, durante la lettura, a letto, nella vostra stanzetta, vi costringono ogni tanto a guardarvi intorno e mettervi in ascolto di rumori inquietanti.

Ma sono storie in cui i personaggi diventano subito “di casa” per la semplicità di entrare in contatto empatico con loro.

E non è tutto. Barbara Baraldi ha anche un’altra peculiarità: sa giocare con il lettore, creando piste e false piste, rimescolando gli elementi. Ci fa salire su questa maestosa nave, verso il mare tranquillo, svelandoci all’improvviso di trovarci su un vascello dei pirati e di non poterci fidare più di nessuno. Così è successo ad Aurora e così succederà a voi che sarete suoi alleati e vi immergerete in questo girone infernale.

Una chicca è certamente il riferimento a vecchi omicidi che hanno un certo gusto esoterico e/o superstizioso…

…e mi fermo qui perché voglio che anche voi navighiate acque inesplorate, come è successo a me.

Spero di avervi incuriosito un po’. Se lo avete letto, ditemi la vostra, se avete domande sono a vostra disposizione, intanto…

buone lettureeeeeeeeeeee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com